Paolo Bordon


(APSS - Direttore generale)

Andrea Simoni


(FBK – Segretario generale)

Silvio Fedrigotti


(PAT – Dirigente generale Dip. salute e solidarietà sociale)

Livia Ferrario


(PAT – Dir. gen. Dip. Conoscenza e dell’Innovazione e Ricerca)


Lo scopo del Centro di Competenza sulla Sanità Digitale – TrentinoSalute4.0 è la creazione sul territorio trentino di uno "spazio condiviso" e di un "laboratorio congiunto" che supportino lo sviluppo della sanità digitale nella Provincia autonoma di Trento, attraverso un approccio di sistema, in cui confluiscano il coordinamento delle iniziative già in essere, anche al fine di una loro valorizzazione.

Attori di questo progetto sono la Provincia autonoma di Trento (PAT), l'Azienda provinciale per i servizi sanitari (APSS) e la Fondazione Bruno Kessler (FBK) che hanno come finalità la collaborazione interistituzionale quale "punto di incontro" fra sistema sanitario, ricerca e territorio, divenendo quindi lo strumento di coesione tra gli indirizzi della programmazione sanitaria, i bisogni di innovazione espressi dal Servizio Sanitario Provinciale (SSP) e le opportunità offerte dalla ricerca e dalle nuove tecnologie digitali.

Il Centro di Competenza si propone, in primo luogo, di promuovere servizi innovativi abilitati da ICT nell'ambito della cura, assistenza e promozione della salute, per garantire un miglioramento della vita dei cittadini, una semplificazione del lavoro dei professionisti del settore che operano sul territorio e della qualità dei servizio erogato. A questo fine, il CCSD sperimenterà sia nuovi modelli organizzativi per l'erogazione di servizi eHealth, sia nuove forme di collaborazione e progettazione partecipata, che saranno basate su una partnership "sistema territorio-pubblica amministrazione-imprese", che renderà possibile ai principali attori territoriali di giocare un ruolo attivo nel processo di ricerca, progettazione, sviluppo ed innovazione.

I tre pilastri fondanti del Centro.

Creare, condividere e crescere insieme.

Il CCSD nasce sulla scorta del percorso intrapreso in Trentino in questi ultimi anni in ambito di sanità digitale, caratterizzato da un management condiviso tra i tre Enti, che, tra l'altro, ha prodotto una piattaforma tecnologica integrata (TreC-Cartella Clinica del Cittadino) per offrire servizi innovativi di sanità digitale ai professionisti del servizio sanitario provinciale e ai cittadini trentini. Il CCSD vuole mutuare le tre "C" di Cartella Clinica del Cittadino in Creazione, Condivisione e Crescita, i tre pilastri fondanti del Centro. Quindi, creare, condividere e crescere insieme sono le tre parole chiave per l’apporto di valore condiviso al territorio. Il CCSD sposa la filosofia della creazione di valore condiviso, sulla base della convinzione che in un ambito come quello della Sanità Digitale sia importante generare valore non solo per sè e per i professionisti del settore, ma anche per la società in cui si opera, apportando benefici concreti alle persone, all'economia e al territorio.

Obiettivi

Il CCSD adotterà un "modello organizzativo e funzionale integrato" basato su tre obiettivi principali.

Il CCSD adotterà un "modello organizzativo e funzionale integrato", consapevole del valore che l'azione congiunta e coordinata dei tre enti PAT, APSS e FBK potrà generare. Tale modello è basato su tre obiettivi principali, per il raggiungimento dei quali saranno abbracciati tre diversi approcci.
In primo luogo, sarà utilizzato l'approccio user-driven, basato sul coinvolgimento attivo degli utenti finali (es. professionisti e operatori sanitari, associazioni e cittadini) per la co-progettazione e la validazione di nuovi servizi sanitari abilitati dall'ICT (Obiettivo Innovazione del Servizio Sanitario). In secondo luogo, sarà adottato un approccio "di sistema" mirato a coinvolgere gli attori territoriali più rilevanti, quali cittadini, pubblica amministrazione e imprese nelle attività del Centro (Obiettivo Territorio). In terzo e ultimo luogo, il coinvolgimento delle imprese potrà favorire lo scambio di idee, competenze e tecnologie. La condivisione della conoscenza e dei risultati delle attività del CCSD (approccio "open") verso il mondo delle imprese potrà favorire il trasferimento tecnologico, il loro sviluppo e la loro competitività anche a livello nazionale e internazionale (obiettivo Mercato).

Obiettivo Innovazione del Servizio Sanitario

Adottando l'approccio user-driven, basato sul coinvolgimento attivo degli utenti finali per la co-progettazione e la validazione di nuovi servizi sanitari abilitati dall'ICT.

Obiettivo Territorio

Adottando un approccio "di sistema" a quadrupla elica attraverso il quale consolidare e sviluppare le "relazioni" tra le componenti territoriali più rilevanti, istituzionale (pubblica amministrazione), scientifica (università/centri di ricerca), industriale (imprese) e sociale (utenti finali).

Obiettivo Mercato

Coinvolgendo le imprese e favorendo lo scambio di idee, competenze e tecnologie. La condivisione della conoscenza e dei risultati delle attività del CCSD (approccio "open") verso il mondo delle imprese potrà favorire il trasferimento tecnologico, il loro sviluppo e la loro competitività anche a livello nazionale e internazionale.